bg1
bg1
facebook googleplus

la nostra storia

Banca di Sassari è una società per azioni con sede legale e Direzione Generale a Sassari in viale Mancini 2.


Dal 2001 fa parte del Gruppo BPER, sesto gruppo creditizio nazionale con una rete di circa 1.300 sportelli, la cui struttura federale le consente di rafforzarsi e di rivitalizzare il legame storico con il territorio di origine, nel quale rappresenta un importante riferimento.


Le attività tradizionali della Banca sono affiancate, dal 2004, dalla Divisione Consumer. Una struttura specializzata che presidia il mercato della consumer finance e dei sistemi di pagamento con prodotti e servizi innovativi distribuiti secondo una logica multicanale e destinati in prevalenza alla rete del Gruppo BPER.

Una Banca in crescita, moderna, profondamente radicata al suo territorio. Una Banca che grazie a valori come l’attenzione al risparmio, la trasparenza e la rapidità nelle risposte si rivolge con successo alle famiglie e alla piccola e media imprenditoria, e che rafforza allo stesso tempo il rapporto con azionisti, privati, imprenditori e associazioni di categoria, da sempre supporto prezioso e imprescindibile.


Banca di Sassari S.p.A. è una realtà forte di 549 persone e con una rete di 57 filiali, delle quali una a Roma e le restanti 56 diffuse in maniera capillare su tutto il territorio sardo.

Sinnova 2014

 
 

al servizio dell'innovazione

VOUCHER INNOVAZIONE
La Banca di Sassari offre a Piccole Imprese, Centri ricerca, Consorzi e Società consortili (purché partecipate per il 51% da Pmi o centri di ricerca) la possibilità di richiedere un’anticipazione a valere su un voucher spendibile per vari tipi di prestazioni consulenziali e specialistiche.

FIDO TEMPORANEO DI CASSA (SOLO PER START UP)
Nei casi in cui l’impresa abbia scelto di ricevere il contributo pubblico in unica soluzione, può avanzare richiesta alla banca per ottenere un fido in conto corrente, la cui entità sarà commisurata all’importo del contributo da ricevere.

FINANZIAMENTO BULLET (ESCLUSE START UP)
In alternativa all’ipotesi precedente, sempre nei casi in cui l’impresa abbia scelto di ricevere il contributo pubblico in unica soluzione, può avanzare richiesta per ottenere un finanziamento non ipotecario. Il finanziamento sarà rimborsato interamente al termine del periodo concordato.


FINANZIAMENTO CHIROGRAFARIO LIQUIDITA’
A conclusione del programma d’investimento, o dopo che sia stata inoltrata la richiesta del saldo del contributo, l’impresa può richiedere un finanziamento non ipotecario, finalizzato a creare liquidità. L’importo del finanziamento sarà proporzionato al fatturato.