bg1
bg1
facebook googleplus

la nostra storia

In fase di aggiornamento

al servizio dell'innovazione

Agroalimentare: Il primo impatto di un consumatore con un prodotto alimentare è quello visivo, e molto della sua desiderabilità è legata a tale aspetto. Il colore di un alimento dà inoltre informazioni sul suo stato di conservazione, dal momento che le variazioni di colore sono un importante segnale delle modificazioni qualitative. Inoltre il colore degli alimenti condiziona la percezione gustativa degli stessi. Per questi motivi i parametri visuali, e il colore in particolare, rappresentano un importante elemento di controllo di qualità nel campo delle tecnologie alimentari. Daltra parte un controllo del colore basato sulla sola analisi sensoriale risente della soggettività del giudizio, e non consente la confrontabilità nel tempo e nello spazio dei risultati. Tali caratteristiche sono invece assicurate da procedure strumentali oggettive di misura. In questa prospettiva è quindi fondamentale utilizzare, nel campo dellindustria alimentare, gli strumenti dellottica, della colorimetria e dellimage processing per monitorare e tenere sotto controllo da un lato laspetto aspetto visivo finale del prodotto, dallaltro i diversi processi di lavorazione che nel corso della produzione hanno uninfluenza su tale caratterisitica sensoriale.

Verrà in particolare presentato un sistema di misura del colore del miele basato sullacquisizione digitale dellimmagine del campione, in grado di effettuare in maniera automatica la valutazione del colore secondo secondo la scala Pfund utilizzata a livello internazionale per la classificazione cromatica dei mieli ma basata sulla comparazione visuale dei campioni e non su misure oggettive. Il colorimetro presentato è un primo passo verso un sistema più complesso che consentirà leffettuazione delle misure secondo il sistema CIELAB raccomandato dalla normativa internazionale per la misura e lespressione del colore, e in prospettiva una classificazione automatica dei mieli uniflorali basata sul colore.


Simulazione Medica: SIMANNU Centro di Formazione su “Non Technical Skills” e Human Factors. Miglioriamo le prestazioni dei team che lavorano in ambienti ad alto rischio, prediligendo luso delle simulazioni attraverso lutilizzo di task trainers, manichini di ultima generazione e realtà virtuale, per esercitazioni pratiche. SIMANNU è lunico centro che offre la simulazione, mutuata dallaviazione, utilizzando metodiche come il CRM (Crisis Resource Management), che prevedono luso della macro-simulazione con scenari ad hoc differenti a seconda degli obiettivi di addestramento. Addestriamo a queste competenze applicando modelli di simulazione con utilizzo di alta tecnologia e schemi di role play in scenari studiati ad hoc per il destinatario partecipante. Il centro si rivolge a operatori di aree ad alto rischio di errore ed elevato impatto sociale come la sanità ma non solo ad esempio:VV FF – Protezione Civile – 118 – Forze dellOrdine

Energie Rinnovabili e Ambiente:

A) Controllo di qualità per il solare a concentrazione; Il sistema che presenteremo, permette di controllare la qualità degli specchi prodotti per il generatore fotovoltaico a concentrazione, che ha un efficienza molto più elevata rispetto ai pannelli fotovoltaici classici ed ottimizzando luso di costosi semiconduttori;