bg1
bg1
facebook googleplus

Università di Cagliari/Contamination Lab

Logo

la nostra storia

Il Contamination Lab UniCa è un percorso interdisciplinare per la creazione di cultura di impresa che l’Università degli Studi di Cagliari offre a tutti gli studenti provenienti da diversi ambiti disciplinari che vogliono mettersi in gioco e creare una nuova startup innovativa sperimentando sul campo tutti gli strumenti acquisiti durante il proprio corso di studi e facendo valere le proprie doti innate. È un percorso di vita e di crescita che nel corso delle sue edizioni annovera la partecipazione di più di 500 ragazzi e la creazione di 22 startup innovative, startup che hanno raccolto più di mezzo milione di euro da investitori pubblici e privati.

Il progetto rientra nel campo di applicazione e di ricerca dell’Entrepreneurship Education e risulta essere in linea con lo spirito di creazione della cultura di impresa della Commissione Europea, che definisce l’Entrepreneurship Education come la creazione di luoghi di apprendimento dove si sviluppano abilità e mindset volti alla trasformazione di idee creative in azione imprenditoriale.

al servizio dell'innovazione

Il CLab UniCa è stato il primo Contamination Lab creato in Italia e rappresenta oggi una best practice per l’intera rete dei Contamination Lab sorti in questi anni nelle diverse città italiane con le quali sta creando una vera e propria rete nazionale chiamata CLab Italia.

Dal 2013 a oggi sono nate complessivamente circa 50 idee imprenditoriali, delle quali 22 ancora in attività sul territorio nazionale e appartenenti ai settori ITC, turismo, nautica, gamification, food etc.

Si tratta di startup il cui business è chiaramente legato all’innovazione, all’utilizzo della conoscenza e della tecnologia, alcune anche a vocazione sociale. Sono stati riconosciuti alle startup diverse tipologie di premi sia in denaro che riconoscimenti (StartCup, Premio Nazionale Innovazione, GSVC, Facebook programm ecc.) e sono stati raccolti dalle startup più di mezzo milione di euro da parte di investitori privati.

La giornata conclusiva del percorso, che ogni anno si svolge intorno al mese di febbraio, ha visto crescere negli anni la partecipazione della popolazione locale interessata alle tematiche di impresa, startup e innovazione, divenendo un vero e proprio appuntamento annuale per il territorio.